venerdì 8 luglio 2011

Birreggio: la prima sera!

Bellissima serata ieri a Birreggio. La prima serata non poteva andare meglio: grazie ai ragazzi che ci hanno allietato con la loro musica, al folto pubblico che si è alternato davanti ai banchi delle birre ad assaggiare di tutto un po' e grazie ai cuochi del Pigal che quest'anno si sono superati nei menù e nel cibo. Ottimo il baccalà che purtroppo era specialità solo di ieri. E grazie anche a noi dietro il bancone che abbiamo spinato non so quante birre e ho ancora i crampi alle mani stamattina.
Stasera vi aspettiamo numerosi con la musica dei Bandarabà!
Per quanto riguarda le spine al banco dell'Orso Verde potrete trovare la produzione completa di Cesare, ce n'è per tutti i gusti.
Da Gianni del TNT c'è l'angolo belga: la Rodenbach (una oud bruin belga, cioè una birra dolcina dallo spiccato acetico), la Valeir Blonde (tipica belga tendenzialmente dolce), la Saison Dupont (in versione special, marcatamente amara e profumata) e la Sint Bernardus (tipica belga molto alcoolica, ambrata scura, profumata e forte).
Al banco Carboneria come sempre ci si baserà sull'intuizione del momento ma la serata inizierà con 24K e Spaceman di Brewfist, in tipico stile inglese con un pronunciato amaro che saranno spinate con la tipica pompa inglese, Menaresta e la Linfa e Why Not di Birranova. Quest'ultima è a mio parere la birra più buona finora assaggiata.
Infine, al banco Dickinson Maso continuerà a mescere un po' di Germania: le originali produzioni di Ratsbrauerei affinate in botte (la tipica triade tedesca con una weizen, una lager chiara e una bock scura), la Brusca del Birrone (pils italiana ma che parla tedesco) e la Marzen e la Edel di Mittenwald, classicissime tedesche pulite e precise.
Vi aspettiamo al Pigal anche stasera!

1 commento:

  1. Concordo decisamente sulla Why Not. Spettacolare!

    RispondiElimina